Riga salata

Racconto di Andrea Cabassi
Copertina: Francesca Navoni

I stesura gennaio 2006
I edizione elettronica maggio 2021

Informazioni aggiuntive

Formato

, ,

Genere

0,99

Nel racconto Riga salata il protagonista, colto sotto la doccia, lascia scorrere i propri pensieri più cupi con l'acqua gelida, nella speranza che la sua nevrosi lo abbandoni, così come l'acqua della doccia fluisce dallo scarico ai suoi piedi infreddoliti.
Il riscatto lo porterà alla tragedia, ma il susseguirsi onirico delle sue notti insonni gli appare cosa ben peggiore: la realtà si mischia con la fantasia e tutto assume un sapore nuovo, pericoloso, e lui sembra rendersene conto.

Amo Rea, senza ombra di dubbio più di ogni altra cosa al mondo. Ma non mi sento più in me, stabilmente. Il flusso dei miei pensieri ha smarrito il suo naturale equilibrio, io stesso mi spavento quando la mia facoltà di percezione segue sentieri perigliosi, inesplorati, guidata in profondità da questa esasperazione.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Riga salata”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notificami nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.