Com’è piccola la tua mano

Racconto di Andrea Cabassi
Copertina di Laura Pezzoli

I stesura dicembre 2008
I edizione elettronica febbraio 2014

Informazioni aggiuntive

Formato

,

Genere

, ,

0,99

Un breve estratto:

Il piazzale è deserto, ci sono le sole nostre due auto, i parchimetri e le buche per terra, variabilmente profonde, variabilmente piene d’acqua, variabilmente fangosa. Per arrivar lì ci infanghiamo le scarpe, così Grazia apre il suo baule per controllare se con sé ha un ricambio o qualcosa per pulirsi. È pieno di roba, faccio io, già ma niente di quello che serve, fa lei. Io tengo solo una cosa, indispensabile, nel baule, dico così e lo apro. Da una scatola prendo un pallone e lo lascio cadere a terra. Rimbalza ai piedi di Grazia, lei lo calcia nella mia direzione e faccio altrettanto io. Altrettanto fa lei e altrettanto faccio io. Lei lo tira un po’ più forte e un po’ più forte anche io, glielo tiro.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Com’è piccola la tua mano”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *