La spada, il cuore, lo zaffiro è il secondo dei libri di Antonella Mecenero che leggo quest’anno, dopo Sherlock Holmes e il mistero dell’uomo meccanico. Si tratta di una raccolta di dieci racconti fantastici, quattro dei quali ambientati nello stesso universo. Il tema portante della raccolta: il valore della diversità.

La spada, il cuore, lo zaffiro: quarta di copertina

La spada, il cuore, lo zaffiro - Antonella MeceneroDieci racconti con tutti i migliori ingredienti del genere fantasy: draghi, magie, tesori, battaglie, fantasmi, complotti…

Dieci racconti per soddisfare il senso del meraviglioso e rivisitare il fantasy, con protagonisti inattesi, in qualche modo sempre destinati ad essere dei diversi.

Dieci racconti fantasy di Antonella Mecenero.

Citazioni da La spada, il cuore, lo zaffiro

Ho scelto di cambiare il colore delle evidenziazioni per ogni racconto, a rotazione, così da separarli anche visivamente. Ecco la lista delle citazioni che più mi hanno colpito per ognuno dei dieci racconti di La spada, il cuore, lo zaffiro:

La Locanda dell’Ippogrifo

Caccia all’orso

Anche se ti uccide

Notte stellata

Ulisse e la tartaruga

L’albatros vola più lontano

La recluta muta

Come tela di ragno

Quello che gli uomini sognano

Nulla che non sia già mio

Commento all’edizione

La spada, il cuore, lo zaffiro è stato pubblicato lo scorso mese di settembre da RiLL – Riflessi di Luce Lunare nella collana Memorie dal Futuro.
A chiudere il volume ci sono un’interessante intervista all’autrice (mai quanto questa però!) e quattro pagine di pubblicità.
Brossura, copertina morbida, carta bianca e resistente, stampa di buona qualità. Ci sono alcuni piccoli refusi (soltanto il primo in un racconto), che riporto solo perché sono un rompiballe; per il resto nulla di strano da segnalare.

La spada, il cuore, lo zaffiro: giudizio finale

Questa raccolta di Antonella Mecenero è davvero un buon lavoro, tutti i racconti hanno uno sviluppo originale e sono capaci di richiamare atmosfere forse già note ma non immediatamente decifrabili. La spada, il cuore, lo zaffiro piacerà sicuramente agli appassionati del fantasy classico che però non disdegnano un pizzico di modernità.

Indicatore obiettivi di lettura 2016

Unisciti alla discussione

6 commenti

  1. Wow!
    I tre refusi nell’intervista sono colpa mia. Ho spedito con tempi strettissimi quel pezzo e si dà per scontato che io sappia mettere gli spazi solo dove vanno…
    Invece nel racconto è “il disprezzo di sua madre”.
    Grazie di cuore per una lettura così attenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notificami nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.