La scorsa settimana ho ricevuto alcune menzioni per l’ultima edizione del Liebster Award. Si tratta di un’iniziativa per promuovere i propri blog preferiti tramite passaparola; essendo stato nominato da ben cinque blogger non posso far finta di nulla e eccomi dunque a far la mia parte, che consiste in questi passi:

  1. Ringraziare i blog che ti hanno nominato e assegnato il premio.
  2. Scrivere qualche riga (max 300 parole) sul blog che preferite (ovviamente non il vostro). Spiegare perché vi piace il blog, mettere il link.
  3. Rispondere alle 11 domande poste dal blog o dai blogger che ti hanno nominato.
  4. Scrivere, a piacere, 11 cose di te.
  5. Premiare a tua volta 11 blog con meno di 200 follower.
  6. Formulare le 11 domande per i blogger che si nomineranno.
  7. Informare i blogger del premio assegnato.

Orbene, si dia inizio alle danze.

Ringraziare per il Liebster Award

Un grazie sentitissimo a:

Scrivere qualche riga sul blog che preferisco

Beh, ma il blog che preferisco è il mio! Scherzi a parte: non ne ho uno preferito, seguo volentieri diversi blog a cui mi piace partecipare e dove mi sento a casa, di tanto in tanto la lista si allunga, qualche volta invece qualcuno esce; è la blogosfera con le sue dinamiche a essere affascinante.
E ora, dopo esservi beccati la non-risposta, passiamo al compito successivo.

Scrivere 11 cose di me

  1. Mi piace giocare a calcio ma non seguo campionati né coppe.
  2. Odio la TV, ma se è accesa non riesco a staccarle gli occhi di dosso.
  3. Non sono un tipo entusiasta.
  4. Da bambino sarei voluto diventare postino.
  5. Odio talmente i peperoni che mi urta il fatto stesso di averli citati.
  6. Quando non capisco una battuta non rido.
  7. A Lucca Comics 2004 vinsi la gara di cosplay con il gruppo dei Ghostbusters.
  8. Il mio gruppo sanguigno è AB-, quindi lo prendo da tutti ma non lo do a nessuno (però detto così suona male).
  9. Mi piacciono i giochi di parole e i paradossi (vedi nome blog e payoff).
  10. Non mi interessa sapere nulla di quello che non mi interessa (non soffro cioè di Curiosità Morbosa Pettegolezzara).
  11. Quando scrivo di me dimentico sempre qualcosa di importante a scapito di sciocchezze.

Premiare a mia volta 11 blog

Arrivo clamorosamente tardi: tutti quelli a cui avrei voluto assegnarlo lo hanno già ricevuto, quindi facciamo che le non-risposte diventano due.

Formulare 11 domande per i nominati

Volevo dire: che diventano tre.

Rispondere alle 11 domande di chi mi ha nominato

Se la geografia non m’inganna 11 x 5 = 115(MILA), quindi risponderò solo a un’oculata selezione fra le domande del menù… non poniamo altro tempo in mezzo!

  1. Hai avuto difficoltà nel creare il blog?
    Avendoci a che fare per questioni professionali, sono decisamente a mio agio in queste cose; quindi no.
  2. Quanto tempo dedichi al tuo blog?
    Mi piace molto curare i dettagli, ecco perché non pubblico tutti i giorni: non avrei materialmente tempo per produrre articoli di qualità. Mi ci dedico un paio di sere la settimana, a volte un po’ di più, a volte meno.
  3. Leggi regolarmente altri blog?
    Sì. Tramite RSS seguo i miei blog preferiti, mi aggiorno sulle ultime notizie e leggo approfondimenti di varia natura.
  4. Sei l’unico autore dei post che pubblichi oppure il tuo blog è aperto anche a collaborazioni esterne?
    Attualmente ho due collaboratori, ognuno dei quali si occupa di una rubrica. Le collaborazioni esterne sono ben accette.
  5. Quali progetti non hai ancora realizzato e in quali pensi ti impegnerai in futuro?
    Mi piacerebbe dotare il blog di un forum, vedremo se in futuro se ne presenterà l’opportunità.
  6. Come valuti le tue competenze informatiche?
    Non che si possa conoscere tutto, ma sono di livello professionale.
  7. Esistono gli alieni?
    Come no, ne ho conosciuti diversi.
  8. Inventeranno un giorno la macchina del tempo?
    Se un giorno dovessero inventarla credo che ora lo sapremmo, giusto?
  9. La cosa più assurda alla quale hai mai creduto?
    La religione.
  10. Meglio vincere un milione di euro o una rendita vitalizia da duemila euro al mese?
    Tutto, subito e esentasse!
  11. Quale genere preferisci leggere in assoluto?
    Fantascienza!
  12. Come hai scelto il nome del tuo blog?
    Cercavo un nome che richiamasse il mio, evocativo e facile da ricordare. Inizialmente doveva essere Andrea Cabassi Magazine, ma poi pensai che avrebbe funzionato meglio con un gioco di parole.
  13. Che cosa apprezzi di più del tuo carattere?
    La pazienza. Che però non è infinita.
  14. Segui più l’istinto o la ragione?
    Per fortuna spesso coincidono
  15. Cosa stai scrivendo in questo periodo? Che genere?
    Sto lavorando a una storia in cui un tale è alla ricerca dell’amico scomparso. Non ho ancora capito che genere si tratti.
  16. In base a cosa scegli di seguire un blog?
    Scelgo di seguire un blog in base a quello che può darmi.
  17. Quando decidi che un libro fa per te?
    Solitamente nel giro di poche pagine.
  18. Quando decidi che un libro non fa per te?
    Solitamente nel giro di poche pagine.
  19. Qual è la cosa che odi di più al mondo?
    La falsità (in seconda posizione i peperoni).
  20. Animale preferito?
    L’essere umano.
  21. Preferisci scrivere di giorno o di notte?
    Di notte, sicuramente. Scrivere sdraiati nel letto è un piacere indescrivibile.
  22. Il valore più importante?
    La verità.
  23. Mare o montagna?
    Montagna!
  24. Un editore “big” viene da te e ti dice: pubblico il tuo libro, ma devi chiudere il blog. Che fai?
    Litighiamo!
  25. Che cosa miglioreresti del tuo blog?
    Mi piacerebbe fosse più veloce.

Informare i blogger del premio assegnato

Pant… pant… manderò loro un fax!

Unisciti alla discussione

16 commenti

  1. Devi avere un ego smisurato.
    Le tue non-risposte sono sinceramente stucchevoli e maleducate, le altre spesso sgradevoli. Lo so che tu invece pensi di essere simpatico. Buona fortuna.

  2. Ed eccomi qua, esco dall’anonimato! O ci entro?
    Ok, era pessima, ma in qualche modo si deve pur iniziare! XD

    Ciao Andrea,

    il bello di queste iniziative è che danno modo di togliersi dall’imbarazzo e, nel contempo, conoscere meglio chi leggiamo in giro per la blogosfera.

    E, per non farsi mancare nulla, qualche commento:

    – Il Cosplay dei Ghostbusters! A Torino, da qualche tempo, il gestore di una fumetteria ha convertito l’attività in un pub a tema Ghostbusters (e se non ricordo male è anche “invischiato” in uno dei gruppi/fanclub ufficiali), ottimi panozzi e bell’ambiente, se mai ti dovesse capitare 😉
    – Il sangue, maligni, il sangue… però sì, suona malerrimo XD
    – Lo ammetto, mi sono sfuggiti i collaboratori. Sono l’unico distratto?
    – I peperoni… ok, mi sacrifico io per te!

    Un’altra cosa mi son perso, o la memoria non mi sta aiutando come al solito: perché Ryo?

    PS: presto o tardi mi recupero qualche post che ho letto con piacere e dove avrei voluto commentare.

    1. L’anonimato è dentro ognuno di noi 😉
      Mi fa piacere che fai deciso di apparire (come la madonna +_+ ), ecco subito risposte per i tuoi quesiti!

      – Voglio l’indirizzo!!!
      – Suona male perché sono stonato 🙂
      – Se vuoi puoi diventare il terzo
      – Ti farai esplodere nella loro capitale?

      Ryo è un nome le cui origini sono smarrite nei meandri del tempo… del tempo delle superiori. Poi era breve e suonava bene e quindi l’ho tenuto fino a oggi!

      PiGreco invece è una dichiarazione di nazionalità o d’irrazionalità? 🙂

      1. *si guarda e non nota particolari aloni o lacrime mistiche*
        È un piacere anche per me essermi deciso 😀

        Controrisposte:

        – Burgherbusters <- se lo cerchi su FB è il primo risultato (potevo scrivere indirizzo e link, ma poi diventava troppo facile :P)
        – da ex-musicista e possessore di un foglietto di carta che mi consentirebbe di insegnare teoria musicale e solfeggio, ti dico che non esistono persone stonate, ma solo poco allenate ed educate al canto, un modo come un altro per non far passare in cavalleria il doppio senso XD
        – collaborare con l'Anonima Cabassi? Perché no, magari anche una tantum non sarebbe affatto male, anche perché di più non riuscirei, già sono di una lentezza sconcertate in altri lidi 😛
        – no, impersonerò un misto tra il pifferaio magico e la strega di Hansel e Gretel 😀

        Il tuo Ryo è un po' come il mio PiGreco, cui associo più una dichiarazione di trascendenza che non altro 😉

        1. – Burgherbusters: una ragione per tornare a Torino il più presto possibile 😀
          – Allora sono decisamente maleducato al canto XD
          – Per la collaborazione non c’è problema, i tuoi tempi sono i miei tempi 😉
          – Pepe****: pensavo qualcosa di più simile a un caro vecchio TERMINATOR (acciaio 18/10)

          Che la raffica sia con te ;D

          1. BBs: fai un fischio che ci andiamo insieme 😛

            Per il resto, avremo modo di riparlarne 😉

            PS: stasera ho capito la tua disperazione per la lentezza del blog, sono al secondo tentativo di invio di questo messaggio.
            PPS: ci ho riprovato ora.

          2. Sono anni che mi riprometto di tornare a Torino ma per una ragione o per l’altra non ci sono ancora riuscito. Incrocio i diti!

            PS: alla disperazione per la lentezza s’è aggiunta la sospensione a tempo misterioso della linea fissa da casa… non so più con che santo prendermela 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notificami nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.