Ragnarok è un bel volumozzo Urania Collezione contenente i due romanzi Gli esiliati di Ragnarok (The Survivors) del 1958 e I reietti dello spazio (The Space Barbarians) del 1964, ambedue dello statunitense Tom Godwin. Recuperato a un punto book crossing, si è dimostrato uno scambio decisamente soddisfacente.

La quarta di copertina

Ragnarok: nella mitologia nordica, l’ultimo giorno degli uomini e degli dei. Ragnarok: sulle mappe galattiche, un remoto pianeta “tipo Terra”. Nessuna menzogna peggiore: nella realtà, Ragnarok è l’inferno. Brutale forza di gravità, habitat desolati e inospitali, una specie animale dominante di feroci predatori. È per questo che l’Impero Gern, implacabile nemico degli umani, abbandona su Ragnarok quattromila indifesi coloni dell’astronave Constellation, condannandoli a morte certa. Ne scaturirà una disperata epopea di eroismo e sopravvivenza. Una discesa nell’abisso che li porterà sul margine estremo dell’estinzione. Ma forse è proprio da Ragnarok, il pianeta dell’Apocalisse, che partirà la riscossa della razza umana contro i Gern. E anche contro un nuovo, subdolo nemico.

Citazioni da Gli esiliati di Ragnarok

Citazioni da I reietti dello spazio

Ragnarok: giudizio finale

Non sono mai stato particolarmente propenso a leggere i seguiti dei libri che ho apprezzato ma, visto che in questo caso li avevo proprio nello stesso volume, ho fatto uno strappo alla regola. Ho fatto bene?
Gli esiliati di Ragnarok – il primo – mi è piaciuto, come dicevo prima. È stato davvero appassionante: una lettura inaspettata, avventurosa e ricca di emozioni. I reietti dello spazio invece s’è rivelato una palla al piede: pesante, scontato, ripetitivo ma soprattutto… inutile.
Nel complesso Ragnarok si merita otto belle mele che, nella mia classifica senza gravità, sono ottime come spuntino pomeridiano.

Ragnarok - Tom Godwin Ragnarok - Tom Godwin Ragnarok - Tom Godwin Ragnarok - Tom Godwin Ragnarok - Tom Godwin Ragnarok - Tom Godwin Ragnarok - Tom Godwin Ragnarok - Tom Godwin


Obiettivi di lettura 2015: parziale

Gli esiliati di Ragnarok

30 librix x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x100,00%
Libri di 10 autori mai lettix x x x x x x x x x x x x x x x x x180,00%
5 titoli non italiani o anglofonix x x x x100,00%
3 libri di cui non so nullax x x x x166,67%
5 titoli non SF consecutivix x x x x100,00%
Rileggere 2 librix50,00%
5 libri di autori italianix x x x x x x x160,00%
3 titoli di autori esordientix x x100,00%
Libro in sospeso da un annox x200,00%
Libro in un giornox x200,00%

I reietti dello spazio

30 librix x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x103,33%
Libri di 10 autori mai lettix x x x x x x x x x x x x x x x x x180,00%
5 titoli non italiani o anglofonix x x x x100,00%
3 libri di cui non so nullax x x x x166,67%
5 titoli non SF consecutivix x x x x100,00%
Rileggere 2 librix50,00%
5 libri di autori italianix x x x x x x x160,00%
3 titoli di autori esordientix x x100,00%
Libro in sospeso da un annox x200,00%
Libro in un giornox x200,00%

Gli esiliati di Ragnarok è il trentesimo romanzo letto nel corso di quest’anno, quindi – vuole il caso proprio il giorno del mio compleanno – mi aggiudico il premio massimo messo in palio. Evviva!

Leggere 30 libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notificami nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.