Codice da Vero Pirata ™

da | 19 Giu 2008 | Giuochi | 29 commenti

Per la serie Pirata a ognuno le sue psicosi, ecco un post inutile dove raccogliere le massime inventate sul Vero Pirata ™, personaggio inesistente la cui fama, ciò nonostante, si estende a partire dal primo, fino al settimo mare.
Il Vero Pirata ™ è caratterizzato dalla rudezza tipica della vita marinaresca, unita al sapore caldo dell’avventura clandestina. Egli è un uomo vero e fiero, ma soprattutto rispetta alla lettera il Codice da Vero Pirata ™. Alla lettera!

Bandiera Pirata, il Jolly Roger

Il Codice è trasmesso grazie la tradizione orale, non è quindi detto che il Vero Pirata ™ sappia per forza leggere. Cercherò, e siete tutti invitati ad aiutarmi, di raccogliere le massime del Codice nei commenti al topic iniziando dalla prima e più antica, direttamente trascritta dalla pergamena custodita in una lattina di grog bucherellata recuperata sulla costa di un’isola minore del mare numero cinque.

Il Vero Pirata ™ non corre mai

— Ahr ahr ahr!

29 Commenti

  1. Ryo

    Il Vero Pirata™ non usa mai la doccia

    Il Vero Pirata™ parcheggia solo in doppia fila

    Il Vero Pirata™ se ne infischia del latte dopo sole

    Il Vero Pirata™ ride solo in modo sguaiato

    Il Vero Pirata™ non sa per forza leggere

    Rispondi
  2. Darsch

    Il Vero Pirata™ rutta non appena ne ha l’occasione, specialmente quando è fermo ad un semaforo

    Se disgraziatamente Il Vero Pirata™ dovesse ritrovarsi sprovvisto di un’occasione, impiegherà circa 37 secondi a trovarne una

    Rispondi
  3. Ryo

    Il Vero Pirata™ non teme ciò che non conosce

    Rispondi
  4. Luigi Filippelli

    Il Vero Pirata™ non porta le mutande.

    Rispondi
  5. Davide

    Il Vero Pirata™ si collega in internet coi rutti

    Rispondi
  6. Davide

    Il Vero Pirata™ non usa le “etichette” in g-mail

    Rispondi
  7. Ryo

    Il Vero Pirata™ il caffè lo prende solo liscio, nero, bollente, in tazza piccola di ceramica, senza zucchero, senza cucchiaino.

    Il Vero Pirata™ a colazione mangia Berretti Verdi.

    Rispondi
  8. Davide

    Il Vero Pirata™ canta solo “Quindici uomini”, e in discoteca balla solo “Quindici uomini Remix”.

    Il Vero Pirata™ non mangia mai la verdura.

    Il Vero Pirata™ non mangia mai nemmeno la minestra.

    Il Vero Pirata™ mangia la pizza almeno nove volte la settimana. Farcitissima.

    Rispondi
  9. Davide

    Il Vero Pirata™ quando esce con una donna mangia sempre aglio e cipolla. Così il suo alito migliora.

    Rispondi
  10. Davide

    Il Vero Pirata™ NON SA SCRIVERE.
    Quindi Ryo è un Vero Pirata™.
    Ahr Ahr Ahr BUUURRRRPPPPP

    Rispondi
  11. Davide

    Al Vero Pirata™ piacciono i piani ben riusciti.

    Rispondi
  12. Davide

    Oh, questa è MITICA.
    Il Vero Pirata™ riesce a divorare in scioltezza una pizza. Pugliese (=cipolla fetente). Doppia mozzarella. Schiacciata. Diametro stimato: mezzo metro.

    Invano.

    Rispondi
  13. Davide

    Il rutto del Vero Pirata™ dopo la pizza di cui sopra è tragicamente noto come Rigurgito Spettrale di Nanto™.
    Se ne parla nelle cronache ataviche ma nessuno che vi abbia assistito ha visto una nuova aurora.

    Rispondi
  14. Davide

    Quando il Vero Pirata™ issa il Jolly Roger le ragazze accorrono a branchi da ogni dove.

    DAAAAAAAAAAAVIIIIIIIIIDEEEEEEEE!!!

    Rispondi
  15. Davide

    Ahhh, questa cosa del Vero Pirata™ mi sta piacendo un sacco.

    Ah, al Vero Pirata™ piace un sacco il codice del Vero Pirata™. Trova che non sia affatto un’imposizione.

    Rispondi
  16. Ryo

    Il Vero Pirata™ è nato pronto.

    Rispondi
  17. Davide

    Il Vero Pirata™ sa usare anche word, se serve.

    Rispondi
  18. Davide

    Il Vero Pirata™ quando deve scrivere qualcosa, apre il primo programma che ha a portata di mano, perchè lui li sa usare tutti, mica come i fighetti che usano solo notepad.

    Rispondi
  19. Davide

    Il Vero Pirata™ si distingue per elasticità di metodo: qualche volta sa persino cambiare programma di videoscrittura, senza batter ciglio.

    Rispondi
  20. Davide

    Il Vero Pirata™ quella volta che gli capita di aprire un file word, non si mette a bestemmiare, perchè non gli fa nè caldo nè freddo

    Rispondi
  21. Davide

    Il Vero Pirata™ non si spaventa come una civettuola davanti alle difficoltà; per questo non teme di scheggiarsi le unghie recentemente laccate di rosa APRENDO UN NORMALISSIMO FILE WORD

    Rispondi
  22. Davide

    IL Vero Pirata™ sa aprire un file (manco a dirlo!) WORD persino con un rutto, e senza accendere il PC!

    Rispondi
  23. Davide

    Quando il Vero Pirata™ vede un file word, se la ride grassamente: egli infatti non teme nulla se non la forca. Non come quei fighetti programmatori puzza al naso che usano solo notepad (noto programma epr fighetti borghesi che temono di sporcarsi le mani coi programmi cattivi)

    Rispondi
  24. Davide

    Il Vero Pirata™ è talmente scaltro che, anche nelle ristrettezze, riesce sempre a elaborare un piano per salvarsi il culo, per esempio, anche quando riceve uno scritto via mail dopo averlo atteso a lungo e per casualità lo trova IN WORD. IL Vero Pirata™ sa utilizzare il file anche in quelle circostanze, e trarne addirittura un film di successo con Audrey Hepburn.

    Rispondi
  25. Davide

    Quando Dio detto le tavole della legge a Mosè, lo fece IN WORD, poi il file fu stampato su pratiche lastre di granito. Il Vero Pirata™ non è mai da meno di nessuno, nemmeno di Dio. Quindi non biasima word alla prima occasione, ma lo usa con disinvoltura e ostentando sollazzo.

    Rispondi
  26. Davide

    Un giorno un programmatore diplomato ricevette dalla donna dei suoi sogni un invito a raggiungerla per far l’amore con lei via mail, allegandolo in WORD, e poichè egli era un po’ puzzalnaso (leggi: frozio) non lo aprì e restò a bocca asciutta.
    Per questo il Vero Pirata™ apre tutti gli allegati delle sue mail anche se sono in scandisk

    Rispondi
  27. Ryo

    Un Vero Pirata™ sa attendere anche 10 anni per postare un nuovo commento!

    Rispondi
    • Darsch

      Il Vero Pirata™ è un vero feego®.

      Rispondi
      • Ryo

        AHR AHR AHR!

        Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anonima Andrea Cabassi Newsletter

Unisciti anche tu!

La newsletter di Anonima Andrea Cabassi è discreta, eccentrica e veloce: unisciti anche tu per ricevere curiosità librarie, sconti, ebook e altro ancora! Compila il modulo, userò questi dati solo per inviarti la newsletter, e potrai cancellarli in ogni momento.
Consulta l'informativa sul trattamento dei dati per ulteriori informazioni.

* campo richiesto