Thinking Blogger Award

da | 11 Gen 2008 | Mondo editoriale | 3 commenti

Lossò, lossò… essere vittima delle catene del santo Antonio non è mai piacevole, nemmeno quelle ironiche che hanno lo scopo di far capire che non si vuole più riceverne (secondo un meccanismo che mi è ancora oscuro).
Questo, però, è un riconoscimento, un premio e un gesto di stima da parte di un amico: è il Thinking Blogger Award e consiste nell’elezione a blog capace di far riflettere dei più meritevoli, fra i frequentati abitualmente da chi a sua volta lo è già stato nominato.
L’iniziativa è nata da The Thinking Blog, dove è anche possibile leggerne in dettaglio le norme.

Thinking Blogger Award

Proprio queste mi impongono di segnalare a mia volta altri cinque blog (e sennò che catena sarebbe?)!
Ecco dunque i blog che più mi fanno pensare, in ordine alfabetico, accompagnati dalla bella facciona del master e una breve motivazione:

20080111%20DarschuDarsch.it

Questo non è un blog specialistico, il Darschu si diverte a trattare argomenti riguardanti le sue varie passioni. Si percepisce sia che si diverte, sia che quelle sono sul serio sue passioni: tutto è trattato in maniera approfondita e reinterpretato secondo la sua visione personale.

20080111%20Il%20GobbTalkin’ Rapper

Molto presente, dominante, il tema sociale. È un blog difficile, e non solo per la lunghezza (che qui è sinonimo di completezza) degli interventi, ma perché è più comodo far finta che certe cose non esistano. Il Gobb invece ne parla con una professionalità ammirevole e senza peli sul microfono (quelli li tiene tutti nella barba).

20080111%20FrancescaThe 4th Avenue Café

Si parla in modo leggero, ma con serietà, di disegno. Francesca spesso mostra le fasi della creazione dei suoi lavori migliori in maniera semplice e interessante. Divertenti le discussioni che ogni volta nascono dai commenti ai suoi post.

20080111%20Generic%20TRTR Reloaded

Qui si entra in un cunicolo così personale e riservato a una tanto ristretta cerchia di persone, da non volermi dilungare. Anche perché l’accesso ai comuni mortali non è consentito, io però che ci sono dentro vi assicuro che appare in questo elenco a pieno merito.

In conclusione, se ve lo steste chiedendo: sì, non so contare.

— Thinkin’ Ryo

Commenti

3 Commenti

  1. Il Gobb

    Hai un blog?
    Hai un blog INTEGRATO AL TUO SITO?
    DEVI SPIEGARMI COME HAI FATTO O____O
    Un sapiente uso di PHP embedded nell’html? Mmmmmmh….. interessanteeeeeeeeeee…..

    Rispondi
  2. Francesca

    !!!
    grazie mille!!! wow, che bella descrizione… mi sento onorata!!! 😀

    … e adesso mi tocca scegliere chi nominare a mia volta… hummm… =.= difficileeee…!

    Rispondi
  3. Ryo

    Eh già! Io ho pure nominato chi aveva nominato me perché in fondo non sono un grande navigatore, i siti che frequento alla fine son sempre gli stessi 😀
    E poi qui era totalmente dedicato ai blogghi, ancora più restrittivoh!

    Rispondi

Trackback/Pingback

  1. D eci e lode | Andrea Cabassi - [...] assegno il D eci e lode agli stessi che, poco più di un mese fa, ho già premiato con…

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *