Anonima Andrea Cabassi

Scrivo più veloce di quanto pensi

Tag: Recensione (page 1 of 2)

Joshua (citazioni + intervista all’autore Massimiliano Riccardi)

The Dinosaur Lords, di Victor Milàn

Century of Sand, di Christopher Ruz

Century of Sand è uno dei tre fantasy davvero lodevoli di cui vi avevo parlato nello scorso appuntamento, uno di quei romanzi che vale la pena assaporare voracemente o con lentezza, a seconda dell’indole vostra… ma anche del carattere stesso del romanzo. Se infatti The Unbound Man invitava a essere gustato con calma e assaporato un po’ alla volta, invece Century of Sand richiede un’immersione vorace e a capofitto.

Continue reading

Sherlock Holmes e il mistero dell’uomo meccanico (citazioni + intervista all’autrice Antonella Mecenero)

Ho letto Sherlock Holmes e il mistero dell’uomo meccanico perché da tempo seguo il blog dell’autrice Antonella Mecenero e apprezzo sia quel che dice, sia il modo in cui lo fa. Il suo è un apocrifo sherlockiano, e non nascondo che i romanzi di Sherlock Holmes siano stati una mia vecchia passione (la volete vedere la mia foto londinese al 221b di Baker Street con pipa e cappello da caccia deerstalk? Leggete l’intervista!)… insomma, la combinazione è stata eccezionalmente irresistibile!

Continue reading

Recensione Pelicula di Marina Guarneri

In settimana è apparsa su Amazon la recensione di Pelicula scritta dall’apprezzatissima blogger e scrittrice Marina Guarneri, che ringrazio.

Per leggere integralmente il suo commento, e eventualmente lasciarle una risposta, andate alla pagina delle recensioni su Pelicula di Amazon.

4/5 – Stellette meritate, 9 febbraio 2016
Da un po’ di tempo a questa parte mi misuro con letture che non mi appartengono, ma che mettono alla prova la mia capacità di andare oltre il pregiudizio. È con questa idea che ho letto il libro di Andrea Cabassi, rilevando subito un fatto positivo, per me che non amo questo genere letterario: Pelicula è sì, un romanzo di fantascienza, ma è trattato con apprezzabili spunti narrativi. Le scene, nella loro trasposizione futuristica, sono sobrie: già il fatto di non trovarmi dentro navicelle spaziali a combattere contro alieni dell’ipergalassia mi ha ben disposto e i momenti di azione sono talmente descrittivi che si ha come l’impressione di guardare un film più che di leggere un libro. I personaggi hanno delle caratteristiche che l’autore ha ben tratteggiato, io ho trovato la loro particolarità nel fatto di lasciare al lettore un ampio margine di giudizio sul ruolo assunto all’interno della storia. Essa è incentrata su un sistema di bio nano tecnologia chiamato Pelicula, installazione che determina una sorta di condizionamento nella mente di ogni uomo che ne è obbligatoriamente vaccinato. Un ordine perfetto, un controllo totale che limita le azioni e le reazioni di tutti, procurando una felicità artificiale. Un gruppo di persone, tra cui i due protagonisti principali, contrastano questo sistema con ogni mezzo: in un mondo di “schiavi” felici, loro intervengono a sovvertire le regole per rivendicare la vera libertà, quella di pensiero.
L’intreccio distopico ha il suo fascino ed è raccontato con piena padronanza di stile e linguaggio.
Ho solo un appunto da sottolineare: l’astrusità di alcuni nomi ai limiti dell’impronunciabilità, ma è un peccato veniale su un’opera che merita sicuramente un buon voto. Positiva la mia impressione generale.

Pelicula recensito su Argomenti Culturali

The Unbound Man di Matt Karlov

Ciao a tutti, eccomi di nuovo fra voi! Negli ultimi tempi ho letto davvero parecchio e sono riuscita ad accumulare un tesoretto di ben tre nuovi romanzi fantasy meritevoli di essere presentati in questa rubrica.
Pur non trattandosi di capolavori eccelsi, li ritengo comunque più che degni della vostra attenzione, e oggi vi presento il primo di questi, nella speranza che qualcuno di voi – ben lungi dal farsi scoraggiare dalla lingua inglese – tenga in considerazione il mio suggerimento e si tuffi a bomba nel mondo alternativo di The Unbound Man!

Continue reading

Older posts