Anonima Andrea Cabassi

Scrivo più veloce di quanto pensi

Tag: Concorso (page 1 of 2)

Concorso fotografico Giano, giugno, giallo e… Vespa!

Secondo concorso fotografico dell’anno, al quale ho partecipato con un set di fotografie dalle costruzioni più o meno decifrabili.
Alla fine una ce l’ha fatta ed è stata selezionata per riempire il mese di giugno del simpatico calendario Infracom Italia.


Giano, giugno, giallo e… Vespa!

Odusia Scouting VI: Segnalato

L’Officina di consulenze editoriali Letteraria Odusia fra le sue attività è volta alla ricerca di scrittori e opere di talento e interesse da presentare a editori in visione per pubblicazione e bandisce il sesto concorso letterario Odusia Scouting proprio con l’obiettivo di scoprire il valore di autori e opere meritevoli e premiare loro con un riconoscimento consistente nella fornitura completa della consulenza d’intermediazione di durata annuale presso case editrici con distribuzione nazionale per pubblicazione e promozione dell’opera.

Odusia Scouting

From: Agenzia Letteraria Odusia
To: Andrea Cabassi
Date: Fri, Nov 21, 2008 at 11:09 AM
Subject: RISULTATI UFFICIALI DEL CONCORSO ODUSIA SCOUTING VI

21 novembre 2008
COMUNICATO A TUTTI I PARTECIPANTI

RISULTATI UFFICIALI DEL CONCORSO – ODUSIA SCOUTING VI –

Carissimi Amici e partecipanti al concorso Odusia Scouting VI ed. eccoVi i risultati ufficiali, ma prima due parole: Vi ringraziamo vivamente per aver partecipato in tanti e con lavori molti interessanti, le scelte non sono state facili,
qui di seguito i nomi dei vincitori e dei selezionati che da oggi collaborano con Odusia.

Grazie e alla prossima per chi vorrà riprovarci!!
Un saluto

Staff Odusia

TESTO VINCITORE ROMANZO:
– I segreti di un diavolo – di STEFANO SUDRIE’

TESTO VINCITORE POESIA:
– A volte l’Amore – di MASSIMO DE MARTINO

TESTO VINCITORE SAGGIO:
– Klam – di FEDERICO RONCARI

TESTI SEGNALATI ROMANZO:
– Ragazzi de Borgata – di NINETTO SALA
– Sono stati gli Indiani – di GIULIANA GUERRI
– Kharanne – di ARCANGELO TANGORRA
La Ragazza dalle suola rosse – di ANDREA CABASSI

NESSUN TESTO SEGNALATO PER POESIA E SAGGI FRA TUTTI QUELLI PERVENUTI

In realtà è suole e non suola, ma non importa, ho avuto la conferma che quelle duecentotrentacinque pagine che sistemai a fine ottobre sono giunte davvero a destinazione. A proposito del risultato una sola dichiarazione: BANZAI!!!

VOCI-SILENZIO – VOICES-SILENCE

A seguito della partecipazione alla quarta edizione del Concorso Internazionale di Poesia Castello di Duino la mia poesia Sul vecchio sentiero per Campitello è stata pubblicata nell’antologia VOCI-SILENZIO – VOICES-SILENCE per Ibiskos Editrice Risolo, volume a cura di Gabriella Valera Gruber.

Che altro dire… W0W!

Onda d’arte 2008: Finalista

From: Pro Loco Ceriale
To: Andrea Cabassi
Date: Sat, Nov 22, 2008 at 10:22 AM
Subject: PRO LOCO CERIALE – 4° EDIZIONE CONCORSO DI POESIA “ONDA D’ARTE”

Ho il piacere di comunicarle che la sua poesia rientra tra i 20 componimenti finalisti che faranno parte dell’esposizione che si terrà in Vico Vietta a Ceriale dal 6 all’8 dicembre 2008.

La mostra verrà poi riproposta anche in occasione di “In fi de ventu”, festa degli aquiloni che avrà luogo in occasione della prossima Pasqua.
Ringraziandola per aver partecipato all’iniziativa organizzata dalla Pro Loco, mi auguro di incontrarla presto a Ceriale e poterla leggere anche nella prossima edizione del Concorso.

Cordiali saluti.

Angelo Gallea

Pro Loco Ceriale


31 OTTOBRE

La Pro Loco di Ceriale e il Comune di Ceriale, Assessorato alla Cultura con la collaborazione dell’Associazione Il tempo ritrovato e di Vitale Edizioni, editore in Sanremo, presentano la quarta edizione del Concorso Letterario “Onda d’arte 2008 – Poesia”, dedicata a poesie aventi per tema IL VENTO in ogni sua accezione reale o figurata, per autori d’ogni etnia, nazionalità, sesso, lingua, credo politico e religioso, cultura, orientamento sessuale.
La scelta del tema deriva dal fatto che la Pro Loco, nel 2009, in occasione di “In fî de ventu”, manifestazione dedicata agli aquiloni che si svolge tutti gli anni in primavera, sancirà un gemellaggio con il club cinese Wujing Kite Flying Association di Changzhou e ha intenzione di riproporre le poesie finaliste in una mostra durante i giorni della manifestazione suddetta.


1° NOVEMBRE


Sono giunte alla segreteria del Concorso 222 poesie (previa verifica di qualche arrivo via posta nel tardo pomeriggio del 31 ottobre, non ancora consegnatoci). Entro il 12 novembre è prevista la selezione di 40-50 poeti, tra i quali verranno scelti i finalisti del concorso, e quindi i vincitori (entro il 20 novembre).

11 NOVEMBRE


Ecco i 41 semifinalisti del Concorso di poesia. Tra questi verranno scelti i 20 componimenti che parteciperanno all’esposizione e, naturalmente, i 3 vincitori. Nel seguito si elencano i titoli dei componimenti semifinalisti e non gli autori (perché le poesie restano anonime fino alla proclamazione dei vincitori da parte della Commissione) NELL’ORDINE CON IL QUALE SONO PERVENUTI alla segreteria del Concorso e, quindi, non in ordine di merito.


  1. IL VENTO
  2. REFOLI INQUIETI
  3. L’INTENSITA’ DELLA TRAMONTANA
  4. IL VENTO DI PETRA
  5. RESPIRO DEL LAGO
  6. MAGICO VENTO
  7. IL VENTO NEI CARRUGI
  8. IL PROFUMO DEL VENTO
  9. LE DITA DEL VENTO
  10. COSI’ SONO
  11. FOLATA E STRATTONE
  12. MERI
  13. STAFFILATE
  14. IRONICO SVOLAZZO
  15. BONACCIA
  16. QUESTA NOTTE IL VENTO
  17. PASSAR DI VENTO
  18. COME BETULLE, AL VENTO
  19. ASCOLTO
  20. AQUILONI SU BENARES
  21. IL VENTO NON SI ATTARDA
  22. VARIABILI VENTI
  23. LIBERTA’
  24. IL SENTIERO DEL VENTO
  25. I VENTI DEL MAESTRALE
  26. SE NON SI ODE NULLA
  27. COME VENTO TORNATO
  28. SE IL VENTO
  29. SCALA DEL VENTO
  30. SECONDO ME
  31. UN TEMPO AMAVO IL VENTO
  32. VENTO
  33. POTESSI ESSERE VENTO
  34. I COLORI DEL VENTO
  35. PENSIERI IN UN SOFFIO
  36. LASCIA CHE TI PARLI DEL VENTO
  37. ODE AL VENTO
  38. SOGNO A OCCHI SEMIAPERTI
  39. C’ERA VENTO A MILANO
  40. IL VENTO NON MI FA PAURA
  41. CORRE IL VENTO

22 NOVEMBRE


4° Concorso di poesia: i vincitori. Ecco i nomi dei 20 autori delle poesie (e i titoli delle loro opere) che faranno parte dell’esposizione in Vico Vietta a Ceriale dal 6 all’8 dicembre 2008. La mostra verrà riproposta in occasione di “In fî de ventu”, festa degli aquiloni, nella Pasqua 2009.


1° classificato
Le dita del vento di OLGA SORMANI, Caslino d’Erba (Co)

2° classificato
Il vento nei carruggi di ANNA COTTINI, Firenze

3° classificato
Passar di vento di NADIA BLARDONE, Torino

Menzione speciale a
Se il vento di Loriana Capecchi, Quarrata (Pt)

Menzione speciale a
Come betulle, al vento di SABRINA CALZIA, Cernusco sul Naviglio (Mi)

6° classificato
Libertà di BRUNO AMORE, Viareggio (Lu)

7° classificato ex-aequo
Così sono di ANTONELLA GRANDICELLI, Campomorone (Ge)
Il profumo del vento di DOMENICO NOVARESIO, Carmagnola (To)

9° classificato
Bonaccia di ALESSANDRA CECILIA RAMPININI, Cairate (Va)

10° classificato ex-aequo
Potessi essere vento di CHIARA COTUGNO, Marano (Na)
Lascia che ti parli del vento di PAOLO ROSSI, Pisa

12° classificato
Magico vento di FRANCESCO MAZZAMURRO, Parma

13° classificato
Refoli inquieti di TIZIANA MONARI, Prato

14° classificato
Vento di DOMENICO SCATURCHIO, Cerveteri (Roma)

15° classificato ex-aequo
Folata e strattone di MARIA SILVIA AVANZATO, Bologna
Respiro del lago di PAOLO ZANASI, Trento

17° classificato
Sogno a occhi semiaperti di LAURA BOSSI, Gaggiano (Mi)

18 classificato ex-aequo
Il vento di Petra di CLAUDIO BELLINI, Valenza (Al)
Questa notte il vento di ANDREA CABASSI, Brescia
Pensieri in un soffio di STEFANIA RONZITTI, Roma


Sarà una coincidenza limite, ma questa notte il vento ha davvero soffiato forte e il tappeto di foglie, stamattina, ne è la testimonianza.

— Swossshhh

Duecentotrentacinque

Duecentotrentacinque (235).
Sono il numero di pagine della raccolta dei miei racconti, tre anni: da ottobre 2005 a oggi.
Ventisei racconti riuniti per partecipare a un concorso: da quello minimo di una pagina a quelli che gente senza scrupoli pubblicherebbe come romanzi brevi (la mia pagina equivale a una cartella standard; ho a portata di mano libri di cento pagine con la metà delle righe delle mie e il carattere grande il doppio. E a capo a ogni punto. A. Ogni. Punto.).

In totale: duecentotrentacinque pagine

Ho passato notti insonni per sistemarle, quelle 235 pagine. Per fortuna i racconti portati ai reading o anche solo alle prove, e poi scartati, erano già a posto. Alcuni li ho affrontati come fossero di qualcun altro, avevo davvero due o tre racconti scritti e mai più riletti dei quali non ricordavo nulla, se non la trama in spannometria.
Altri, poi, mi hanno stupito e una buona parte m’ha proprio inorgoglito: Ecco, ho pensato, racconti come piacerebbe leggere a me!
Qualcosa mi ha deluso, devo proprio dirlo, ma una piccola percentuale. Per cui giudizio straaapositivo!
Oggi ho rilegato le pagine a pressofusione (han fatto cose turche con un macchinario misterioso…), preparato tutti gli allegati richiesti e domattina spedisco, sperando che l’autore abbia deciso per un lieto fine.

Premio Gaetano Cingari: l’esito e l’anfamata

Giovedì sera ho trovato nella cassetta della posta una busta di Leonida Edizioni contenente una mezza dozzina di fogli così distribuiti:

  • Una proposta editoriale (una pagina)
  • Un contratto di pubblicazione (due pagine in due copie)
  • Una scheda promozionale (una pagina in due copie)

I più attenti avran notato che i fogli sono sette e non sei, poco importa. Il tutto è nato dal concorso letterario Gaetano Cingari cui partecipai qualche tempo fa.
Eccone l’esito:


III Edizione Premio Letterario Internazionale “Gaetano Cingari”

GRADUATORIA

ELENCO VINCITORI E FINALISTI

Sezione C (Silloge inedita)

Premi: 1° classificato: edizione con regolare contratto di pubblicazione della Silloge (valore pubblicazione € 1500,00) + targa. 2° e 3° Classificato targa + recensione + Pergamena.

Vincitori

1° Classificato: Nel senso del verso di Valeria Serafilli.
2° Classificato: Affilati coltelli del mio silenzio di Antonio Zavoli.
3′ Classificati a pari merito: Ti presenti al sole di Domenico Baronetto; L’ombra delle farfalle di Annamaria Di Michele

Finalisti

Le strade dell’anima di Dino Seccia.

Uomo da niente di Alessandro Lentini.

Con te ho urlato alla luna di Anna Maria Cardillo.

Geloso, permaloso, lunatico e noioso di Andrea Cabassi.

Ai margini di un fuoco di Stefano Colli.

10° Cento passi di affollata solitudine di Giulia Annunziato.

Segnalati

A-Mors di Alice Tabucco; Intermezzo di Riccardo Melzi; La spugna di Lella De Marchi; Goccia a goccia di Roberto Gennaro; Amebeo per Euridice di Vito Sorrenti; Ninphea di Anna Aricò.


Ebbene, non ho vinto.
Mi dispiace molto, molto. Mi ero davvero impegnato e ci credevo.
Ora però prendo in mano il contratto di pubblicazione che mi han spedito e che cosa vedo?
I leonidi dicono che anche se non ho vinto vorrebbero pubblicare il mio lavoro, offrendomi lo sconto del 50% sul valore della pubblicazione. Quanto fa 1500 / 2?
I leonidi devon aver avuto un problema matematico, mi sono detto, perché i 1100 euro che mi propongono sono la metà di 2200 e non di 1500. Poi leggo al punto 16 che il valore della pubblicazione è esattamente € 2200, quindi nessun errore: mi stanno proprio a cojonà!
A cos’è dovuto questo scarto?

Quali sono le differenze fra i vari contratti?

— Ryottavo

Premio Gaetano Cingari: è più facile fare che scegliere

In questi giorni sto girando ovunque con mille fogli sottobraccio, in tasca, nelle orecchie, nelle mutande… ho deciso di partecipare alla terza edizione del Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari indetto da Leonida edizioni e fra due settimane dovrò aver inviato una silloge di poesie, composta minimo da trenta fino a sessanta pezzi: così le ho stampate tre per foglio, ritagliando il tutto in strisce bianche con scritte nere.
È difficile scegliere che cosa escludere, molto.


Però non posso nemmeno pensare di avere possibilità di vittoria partecipando con qualcosa che non eccella e dopo due selezioni all’ultimo sangue ho estrapolato 19 foglietti con i pezzi secondo me irrinunciabili. Non sono per forza i migliori, ma un concetto un po’ più articolato: potrei dire che sono quelle che più mi rappresentano, ma anche messo così è un riassunto un po’ troppo stringato.
Questi sono accompagnati da altri 33 foglietti che costituiscono la massa da sfoltire. Ogni tanto ne levo uno, con fatica e perplessità, ma mi provoca dolore. Ho così deciso di farmi aiutare dal pubblico inconsapevole: farò leggere ad amici una o due poesie a testa e se noterò tracce di perplessità cronica vorrà dire che l’origine di ciò sarà da eliminare dalla silloge.

Naturalmente è possibile votare anche da casa via SMS!

Older posts