Anonima Andrea Cabassi

Scrivo più veloce di quanto pensi

Tag: Facebook

Lucca Comics and Games and Pelicula 2015 (achtung!)

Lucca Comics and Games and Pelicula (achtung!)

Chat Arte Poesia Amore

Chat Arte Poesia AmoreChat Arte Poesia Amore è il nome di un gruppo Facebook cui mi sono iscritto qualche giorno fa per condividere il mio post su Il diavolo in corpo e questa accanto è la sua complicatissima descrizione.
Qualcuno, da un gruppo chiamato Chat Arte Poesia Amore potrebbe aspettarsi qualcosa inerente alla poesia e all’amore.
Beata innocenza!
Analizziamo per bene la descrizione per carpirne i segreti reconditi (prendete anche voi la vostra lente d’ingrandimento).

L’Amore, la Poesia e soprattutto l’Arte sono alchimie selvagge e spietate, sono combinazioni di colori luminescenti che sfiorano le nostre Anime tra le soavità e le meraviglie di ninfee immaginarie…

Dunque: alchimie selvagge e spietate tra soavità e meraviglie. Giusto?

Troverete calore, emozioni e il modo più desideroso di chattare…

Troverò il modo più desideroso di chattare? E che sono quei puntini di sospensione, una specie di maledizione?

Potrete far conoscere i vostri lavori artistici, le vostre opere, le vostre poesie, le vostre liriche… affinché queste fatiche non vengano mai disperse nel dimenticatoio…

Il dimenticatoio non è posto dove disperdere certe cose!

Chat Arte Poesia Amore... e Cuore

Insomma mi ero ingannato, infatti i tag che descrivono il gruppo sono:

  • Poesia
  • Amore
  • Pittura ad olio

Probabilmente sottovalutare l’importanza della pittura a olio per l’economia del gruppo è stato l’elemento scatenante che mi ha posto alle attenzioni di uno degli amministratori (che per motivi di scherno rappresenteremo con le sembianze di Frau Blücher) la quale mi ha pizzicato in chat.
IIIHIII!

Chat Arte Poesia Amore - Chanel RoseiChanel Rosei (Admin Chat Arte Poesia Amore)
Ciao Andrea, ho visto che hai pubblicato un post nel nostro gruppo: Chat Arte Poesia Amore. Mi ha fatto davvero piacere. Ti chiederei un favore, potresti aggiungere dei tuoi amici? Mi faresti cosa gradita, mi fai felice? Per qualsiasi necessità chiedi pure di me, Chanel.
Per aggiungere un centinaio di amici è molto semplice, ci metti due minuti, grazie.
Mi dai una mano?
vedo che leggi ma non rispondi, non ti fa troppo onore 🙂

Chat Arte Poesia Amore - Andrea CabassiAndrea Cabassi
un centinaio di amici?
scusa se non rispondo subito ma sto fascendo più cose insieme

Sto cretino con la faccia da Igor ha scritto fascendo… ah, ma sono io!

Chat Arte Poesia Amore - Chanel RoseiChanel Rosei (Admin Chat Arte Poesia Amore)
anche cinquanta
certo che se ne infili cento è meglio

Cento? Quali cento?

Chat Arte Poesia Amore - Andrea CabassiAndrea Cabassi
credo di averne tre o 4 che possano esser einteressati
 

In realtà non ne ho nessuno, si trattava di un bluff per distogliere l’attenzione dai miei errori di battitura!

Chat Arte Poesia Amore - Chanel RoseiChanel Rosei (Admin Chat Arte Poesia Amore)
non confondiamoci
è un gruppo molto variegato
quindi tratta qualsiasi tematica
non essere pasimonioso

Non essere pasimonioso! Però parliamoci chiaro: chi è che vorrebbe partecipare a un gruppo talmente dispersivo da trattare qualsiasi tematica? Più che un gruppo si direbbe un ndocojocojo!

Chat Arte Poesia Amore - Andrea CabassiAndrea Cabassi
non è parsimonia, è rispetto verso i miei amici
 

Qua voglio l’applauso!

Chat Arte Poesia Amore - Chanel RoseiChanel Rosei (Admin Chat Arte Poesia Amore)
allora fai come vuoi
che altro ti devo dire…
ti dico che il gruppo tratta le tematiche più variegate

Ve lo devo confessare: a sentire variegato io penso subito al gelato!

Chat Arte Poesia Amore - Andrea CabassiAndrea Cabassi
scusa ma lo scopo del gruppo è quello di avere più iscirtti possibile?
 

Ehi, sono riuscito a scrivere quasi due (cioè uno) post di fila senza errori di battitura!

Chat Arte Poesia Amore - Chanel RoseiChanel Rosei (Admin Chat Arte Poesia Amore)
No, Andrea ma se non avessimo fatto pubblicità tu non avresti pubblicato il tuo spazio nel nostro gruppo
quindi in numero ha la sua importanza

Chat Arte Poesia Amore - Andrea CabassiAndrea Cabassi
ma io vi ho trovato perché ho fatto una ricerca, non mi ha inserito qualcuno contro la mia volontà

Chat Arte Poesia Amore - Chanel RoseiChanel Rosei (Admin Chat Arte Poesia Amore)
fai come credi allora
se ci aggiungi ci fai cosa gradita, altrimenti niente

Li ho aggiunti… sì, nel blog! Mi fa piacere di aver fatto cosa gradita, specialmente dopo il primo sgradevole impatto con questa realtà, questo malaffare dei gruppi Facebook gestiti da uomini d’onore che credono di concedere favori permettendo agli utenti di scrivere nel gruppo.
Vi lascio con l’immagine di un gruppo pieno di gente che non vuole essere lì, a cui viene chiesto di aggiungere altra gente che nojenepofregà demeno, ma dove alla fine nessuno posta, nessuno commenta e probabilmente in pochi capiscono che cosa stia succedendo.
Ma potrebbe andare peggio: potrebbe piovere!

[Edit] A circa due ore dalla pubblicazione di questo post sono stato inspiegabilmente bannato dal gruppo Chat Arte Poesia Amore. C’est la vie.

Saulne presenta: Non costa niente

Saulne - Non costa niente - CoverNon costa niente del francese Saulne (nome d’arte di Sylvain Limousi) è una graphic novel del 2011 proposta in italiano ad aprile 2013 da Coconino Press (garanzia per un volume di pregio di opere di caratura internazionale) e ha atteso in libreria fino al giorno del mio compleanno, data in cui il volume ha trovato rifugio fra i miei scaffali.

Con questo comunicato Coconino presentava l’opera di Saulne:

Vivere con 60 centesimi e un solo pasto al giorno. Privarsi di tutto, non chiedere nulla a nessuno e scoprire a poco a poco tra i grattacieli scintillanti di Shanghai l’altra faccia della Cina.

La storia si apre con Pierre, il nostro superficiale protagonista, turista in Cina: a Shanghai per la precisione. Siamo nel 2008 e la città è in subbuglio per i preparativi della XXIX Olimpiade, che si svolgerà a Pechino e, in parte, anche in altre città tra cui Shanghai. In attesa di ricevere una cospicua eredità, Pierre si dà alla bella vita con i suoi amici europei.

Saulne - Non costa niente - Shanghai

Saulne - Non costa niente - Facebook - YouTubeInteressante il rapporto dei personaggi con la tecnologia: Saulne - Non costa niente - eMailnella vignetta in basso il protagonista comunica con la famiglia tramite eMail e nella vignetta di destra Saulne mostra quanto Facebook e YouTube non siano più roba per smanettoni, ma risorse alla portata di chiunque.

Saulne - Non costa niente - PrezziLe cose iniziano a farsi interessanti quando, come abbiamo letto nell’eMail, le finanze di Pierre iniziano a scarseggiare e lui è costretto a razionare quanto gli resta. Quello che prima gli sembrava economico improvvisamente diventa inaccessibile, e tutti gli svaghi che gli riempivano la giornata gli incomnciano ad apparire prima troppo costosi, poi stupidi, inutili e anche offensivi. Ecco che tutte le attenzioni del protagonista si concentrano sul cibo: in breve capisce che si tratta dell’unica cosa di cui ha bisogno veramente e per cui è disposto a spendere. Questo lo porta ad allontanarsi dagli amici che, dopo un iniziale tentativo di aiutarlo – anche economicamente – a uscire dalla sua crisi, dopo continui rifiuti si fanno sempre meno presenti. Man mano Pierre va a fondo in questa situazione, meno i colori sono presenti nelle tavole.

Saulne - Non costa niente - DoloreSi parte con tavole ricche di colori, poi questi colori iniziano a essere meno vivaci fino ad arrivare a vignette in bianco, nero e sfumature di grigio. Al contrario, all’inizio la vita di Pierre è vuota e superficiale, e il suo nuovo stile di vita lo porta ad apprezzare cose che prima non conosceva o cui non dava peso.

Saulne - Non costa niente - Soldi

Saulne - Non costa niente - CiboAltro interessante effetto grafico adottato da Saulne è quello di colorare – in queste tavole non colorate – solo le cose che Pierre considera importanti, ovvero solamente il cibo.

Questa graphic novel di Saulne mi è piaciuta nonostante il tratto non rispecchi i miei gusti; mi sono perfino ritrovato in alcune situazioni dello squattrinato protagonista (lui però non lo sapeva quanto calmi la fame bersi una caraffa d’acqua dopo l’altra!). La Shanghai presentata come supermetropoli di stampo occidentale, con i suoi sfarzi e la sua decadenza, contribuisce a dar valore a un’ambientazione che all’inizio poteva sembrare banale e, probabilmente, se state focalizzando l’immagine di anziani signori che si abbuffano di riso mangiando da scodelle di legno con strane bacchette, leggendo questo lavoro di Saulne sarete piacevolmente sorpresi.

iPhone Picture Contest, da Facebook a Bookstop

iPhone Picture Contest

Venerdi 14 ottobre c’è stata da Bookstop l’inaugurazione della mostra iPhone picture contest, che si concluderà venerdì 4 novembre. Io ho partecipato con una foto scattata durante le vacanze estive in quel di Senigallia, e alla richiesta di un titolo ho risposto La spiaggia tutta.

Il concorso nasce su Facebook e si conclude da Bookstop, ovvero si tratta di un Facebookstop, e il vincitore sarà decretato tramite decisione popolare.
La parte più difficile? Consegnare la foto in orario e trovare una cornice adatta. Non necessariamente in questo ordine e con questa priorità.

La pagina di Matilde su Facebook

Qualche giorno fa ho aperto su Facebook una cosiddetta pagina, dedicata a Matilde. Questo è l’indirizzo: dato che nel network blu le informazioni sono accessibili in modo molto semplice, mi sembrava cosa sagace promuovere il libro anche in questa maniera. Pare non sia stata una cattiva idea: in poco più di dieci giorni la pagina ha raggiunto il suo novantanovesimo iscritto, e se ti sbrighi il centesimo potresti essere proprio tu!