Anonima Andrea Cabassi

Scrivo più veloce di quanto pensi

Category: Mondo editoriale (page 1 of 9)

Marketing editoriale post 2.0

Quali libri meritano di superare indenni l’Apocalisse?

Libri al buio Feltrinelli

Libri al buio Feltrinelli

Ero per l’ennesima volta in ozio da Feltrinelli, quando i miei occhietti indagatori hanno intercettato un espositore che m’ha lasciato decisamente perplesso.
Si trattava dello scaffale dell’iniziativa Libri al buio, ovvero una particolare selezione di titoli messa in vendita a scatola chiusa, senza che sia possibile conoscere titolo, autore o copertina del libro. Unici indizi: un tris di aggettivi e una mini recensione scritta dai commessi del punto vendita.

Continue reading

Newton Compton Editori: quanto vale una copertina

Ieri pomeriggio gironzolavo in libreria e – non so bene come – anciertopunto sono finito nel reparto fantascienza… cosa che non capita mai, devo dire. Ehm…
Ma passiamo oltre; dopo l’ennesima conferma che nelle librerie italiane fantascienza è al 90% Asimov e Dick, sono capitato in uno scaffale con il recente successo L’uomo di Marte (la fantasiotica traduzione del titolo The Martian, di Andy Weir), pubblicato in Italia da Newton Compton Editori. La cosa buffa è che oltre all’edizione con la copertina tradizionale ne hanno fatta uscire una seconda, con la facciona di Matt Damon tratta da una scena del film. Tutta qua la differenza? Beh, naturalmente no.

Continue reading

Self Publishing Vincente: funziona o no?

Visitando Self Publishing Vincente, lo scorso 15 febbraio mi sono iscritto alla loro newsletter. Self Publishing Vincente offre un servizio editoriale che promette di aiutare gli scrittori a trasformare la loro passione in una pubblicazione autorevole, sfruttando una strategia editoriale segreta, anche senza un editore e senza aspettare mesi per pubblicare.
In questo post spiegherò perché questa strategia non vi aiuterà a vendere più libri.

[Nota del 29/4/2016: È intervenuto nella discussione Emanuele Properzi, titolare di Self Publishing Vincente, per esporre le proprie ragioni e per meglio delineare le caratteristiche della sua offerta. Vi chiedo quindi di sospendere ogni giudizio fino alla lettura sia della mia analisi che della sua replica, così da maturare un’idea di Self Publishing Vincente solo dopo aver soppesato due differenti punti di vista.]
Continue reading

Strategie vincenti per proporre il proprio libro

Tre cattive ragioni per odiare la fantascienza

Da bambino t’incantavano robottoni, astronavi e treni spaziali, e nei temi scolastici scrivevi che da grande saresti stato astronauta per scoprire strani e nuovi mondi, come il capitano Kirk? Riempi la casa dei libri di Asimov come fossero trofei e sviluppi sensi di colpa se non rivedi una volta l’anno la Trilogia?
Diagnosi: ami la fantascienza.

Davide Baresi - Tre motivi per odiare la fantascienzaIn questo guest post vi parlerò di fantascienza riprendendo l’introduzione che lo scorso settembre feci alla presentazione del romanzo di Andrea presso il circolo culturale Verzeletti, un ragionamento nato da una triste constatazione: la fantascienza è un genere letterario talmente di nicchia, che se fosse ancor più di nicchia rimarremmo solo noi due. Sto parlando di percentuali minime rispetto ai lettori di narrativa tout-court, proprio come succede per i classici latini o i testi teatrali. Come è possibile? Prima mi sono scervellato per trovare una soluzione, facendo un buco nell’acqua, ma dopo… ho indagato. E ho scoperto che il lettore medio, alla domanda perché non leggi fantascienza?, replica invariabilmente con una di queste tre risposte:

  1. La fantascienza è finta, e quindi stupida.
  2. Quei libri son tutti uguali.
  3. La fantascienza non è vera letteratura.

Eccomi dunque a confutare tutto ciò, dimostrando quanto questo genere sia oggetto di un pre-giudizio bell’e buono. Procediamo punto per punto.

Continue reading

Older posts