Lossò, lossò… essere vittima delle catene del santo Antonio non è mai piacevole, nemmeno quelle ironiche che hanno lo scopo di far capire che non si vuole più riceverne (secondo un meccanismo che mi è ancora oscuro).
Questo, però, è un riconoscimento, un premio e un gesto di stima da parte di un amico: è il Thinking Blogger Award e consiste nell’elezione a blog capace di far riflettere dei più meritevoli, fra i frequentati abitualmente da chi a sua volta lo è già stato nominato.
L’iniziativa è nata da The Thinking Blog, dove è anche possibile leggerne in dettaglio le norme.

Thinking Blogger Award

Proprio queste mi impongono di segnalare a mia volta altri cinque blog (e sennò che catena sarebbe?)!
Ecco dunque i blog che più mi fanno pensare, in ordine alfabetico, accompagnati dalla bella facciona del master e una breve motivazione:

Darsch.it

Questo non è un blog specialistico, il Darschu si diverte a trattare argomenti riguardanti le sue varie passioni. Si percepisce sia che si diverte, sia che quelle sono sul serio sue passioni: tutto è trattato in maniera approfondita e reinterpretato secondo la sua visione personale.

Talkin’ Rapper

Molto presente, dominante, il tema sociale. È un blog difficile, e non solo per la lunghezza (che qui è sinonimo di completezza) degli interventi, ma perché è più comodo far finta che certe cose non esistano. Il Gobb invece ne parla con una professionalità ammirevole e senza peli sul microfono (quelli li tiene tutti nella barba).

The 4th Avenue Café

Si parla in modo leggero, ma con serietà, di disegno. Francesca spesso mostra le fasi della creazione dei suoi lavori migliori in maniera semplice e interessante. Divertenti le discussioni che ogni volta nascono dai commenti ai suoi post.

TR Reloaded

Qui si entra in un cunicolo così personale e riservato a una tanto ristretta cerchia di persone, da non volermi dilungare. Anche perché l’accesso ai comuni mortali non è consentito, io però che ci sono dentro vi assicuro che appare in questo elenco a pieno merito.

In conclusione, se ve lo steste chiedendo: sì, non so contare.

— Thinkin’ Ryo

Unisciti alla discussione

4 commenti

  1. Hai un blog?
    Hai un blog INTEGRATO AL TUO SITO?
    DEVI SPIEGARMI COME HAI FATTO O____O
    Un sapiente uso di PHP embedded nell’html? Mmmmmmh….. interessanteeeeeeeeeee…..

  2. !!!
    grazie mille!!! wow, che bella descrizione… mi sento onorata!!! 😀

    … e adesso mi tocca scegliere chi nominare a mia volta… hummm… =.= difficileeee…!

  3. Eh già! Io ho pure nominato chi aveva nominato me perché in fondo non sono un grande navigatore, i siti che frequento alla fine son sempre gli stessi 😀
    E poi qui era totalmente dedicato ai blogghi, ancora più restrittivoh!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notificami nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.