L’altro ieri sono dovuto andare al super(super?)mercato per comprare dei beni di prima necessità (caffè), delle droghe pesanti (pistacchi), e altro che non ricordo o che forse ho dimenticato di mettere in frigo e ora circola per casa armato di matite mangiucchiate e chiavi a brugola.
Pagato cash (proverbio popolare rivisitato: paga in contanti solo chi i soldi non li ha) intasco il resto, finita lì.
Prima di andare a dormire svuoto i pantaloni e addocchio il pugno di monetine del resto che avevo ancora in tasca: esattamente 3 euro e 33, o anche 333 centesimi che fa più figo.

Non sono uno che crede nelle coincidenze, ma non sono nemmeno quello con la mania dei giochi d’azzardo legalizzati (*lotto); l’ho praticato solo per un breve periodo quasi dieci anni fa, con un amico, e abbiamo smesso nel momento in cui con una vincita abbiamo recuperato tutti i soldi spesi nei pochi mesi di gioco.

Però stasera alla fermata della filo è successo di nuovo: la 11 in arrivo in 11 minuti. E posso anche portare a deporre un testimone.

Che qualcuno voglia ch’io diventi improvvisamente ricco giocando questi numeri? Se domani trovo una tessera del *lotto nella cassetta della posta gjyiuro che gioco!

— Ryo the gambler

Unisciti alla discussione

6 commenti

  1. Giocali, che aspetti? Io una volta recente ho sognato che vincevo al gratta e vinci. Il giorno dopo con il fido Al (berto) ne abbiamo giocato uno a testa, e nel mio c’erano 50 euri!

  2. Aggiungo anche che oggi, guardando War Games ho notato una scena in cui David entra in casa, e qual è il suo numero civico? Il 333!!!
    Invece proprio in questo momento, mentre penso che sarebbe ora di andare a letto, guardo l’orologio: ore 3:33

  3. Debiruman! Stanotte mi sono svegliato, ho guardato l’ora: le 3 e 33!
    Il mondo starà per finire??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notificami nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.